Un Raspberry per un Cloud... Sicurezza prego!

sicurezza cloudAvere un cloud a casa propria ha certamente i suoi vantaggi, ma potrebbe comportare una serie di fastidi, neanche tanto piccoli, se non gli si garantisce un minimo di sicurezza... Per la maggior parte si tratta di buone pratiche e semplici impostazioni, che potrebbero però mettervi al sicuro da tentativi di intrusione o bloccare sul nascere attacchi DDoS o DoS permettendovi di dormire dei sonni relativamente tranquilli; "relativamente" perché non c'è santo che tenga, se qualcuno vi prende di mira prima o poi vi "scagazzerà" il cloud. Con un minimo di buone pratiche le possibilità che ciò accada saranno abbastanza basse che, se ciò succedesse, vi sentireste degli "sfigati" e non  "incoscienti". Continua a leggere

Un Raspberry per un Cloud... - Parte Software

cloud in reteTerminata la realizzazione fisica del cloud si passa alla configurazione di tutti i programmi ed i servizi necessari al suo funzionamento; in questo tutorial mi occuperò di impostare la connessione del RasPI, formattare e partizionare l'hard disk oltre ad installare e configurare tutti i programmi necessari ad usare il cloud da qualsiasi punto del mondo vi troviate... Continua a leggere

Un Raspberry per un Cloud... - Parte Hardware

racl8Tre mesi fa, cominciando a scrivere la tesi, sono entrato nell'universo degli iper-ansiosi di perdere tutti i file... ciò ha implicato cominciare a salvare i file ogni 20 minuti sul pc, su un hard disk esterno e su Dropbox ormai quasi pieno. Quindi ho pensato: e se non bastasse? Se un giorno mi rubassero il portatile, l'hard disk si bruciasse e mi hakerassero l'account su Dropbox? Una circostanza particolarmente sfigata, quasi apocalittica, ma che mi ha fatto sentire la necessità di avere un Cloud a casa mia... Unico problema: tra un impegno e l'altro ho finito di assemblarlo il giorno dopo aver terminato la tesi.. 😥   Forse qualcuno sarà più fortunato di me e ci metterà di meno... Continua a leggere

Effetto termografia con GIMP

termografia caneAvendo bisogno di una nuova testata per il blog, ho cercato per giorni quale effetto applicare ad un'immagine su GIMP per renderla simile ad una termografia. Purtoppo non ho avuto molta fortuna: al massimo si parlava di applicare l'effetto predator che, a mio modestissimo parere, è molto differente da ciò che ci si aspetta pensando alle immagini ottenute con una termocamera. Così, dopo aver smanettato un po' con GIMP, ho trovato come fare: si tratta semplicemente di applicare una mappa gradiente all'immagine. I passaggi sono semplicissimi: Continua a leggere

Connect a Raspberry to WWW, via Ethernet and a WiFied RasPI

ethernetThis is my first article in English so please be kind, it is not my language so forgive any mistake... 😳

I decided to write in English 'cause I've found many people with the same problem, and the different solutions found on the web were often useless. The problem was to connect a Raspberry on the Internet without adopting a WiFi dongle, letting the only 2 USB ports availables for mouse and keyboard (I didn't want to use a USB hub). So I thought to connect the Raspberrys via Ethernet and use one of them (already connected via WiFi) as gateway, like in this layout: Continua a leggere

Scheda acquisizione dati - Parte Software

E dopo aver realizzato la scheda di acquisizione dati, bisogna scrivere qualche riga di codice; Il programma deve:

  • Leggere il dato convertito, un bit dopo l'altro (comunicazione tipo seriale)
  • Unire tutti i singoli bit formando una parola da 12bit
  • Convertire la parola in un numero decimale
  • Moltiplicare il numero per un opportuno fattore di scala

Comunicazione via SPI

La comunicazione tra l'ADS7816 ed il Raspberry, avviene tramite bus SPI. Sono disponibili acquisizione dati via SPIvarie librerie (anche in python) per gestire la comunicazione in questa modalità, come la py-spidev; purtroppo tutte hanno documentazione quasi nulla, gli esempi in giro per la rete sono pochi e sempre con le stesse periferiche (MCP3008 o 3002), rendendo laborioso anche un po' di sano reverse engineering. Continua a leggere

Google Charts, CSV e grafici in tempo reale

grafico con google chartsNel poco tempo concessomi dalla sessione estiva, mi sono interrogato circa la possibilità di disporre sul blog di un grafico aggiornato in tempo reale (o quasi, a me basta ogni ora) con la temperatura del Raspberry. La cosa sembra abbastanza inutile (ed in effetti lo penso anche io >:( ) , ma l'applicazione è a solo fine di apprendimento: potrebbe diventare interessante qualora ci fosse qualcosa di più significativo da graficare (ad esempio se usassi il raspi come un datalogger in remoto).

Schema generale applicazione

Quello che voglio fare è: leggere la temperatura interna del processore del Raspberry (come già fatto varie volte), associarci data e ora e caricare il tutto su un grafico in una pagina del blog. Di per se non è difficile, ma richiede più di qualche passaggio: Continua a leggere

Interfaccia I/O optoisolata - Raspberry PI

Ho sempre ritenuto che comprarsi un Raspberry solo per vantarsene in giro sia qualcosa da spocchioso radical chic: ci sono troppe cose carine da realizzarci intorno, per interfaccia terminatalasciarlo a prendere polvere su qualche scrivania, nell'attesa che arrivino gli amici cui farlo vedere... Così ho finalmente trovato qualche oretta per realizzare un'interfaccia che permetta di usufruire in tutta tranquillità degli input/output che il Raspberry mette a disposizione. Vi sono infatti la bellezza di 17 pin, di cui 8 utilizzabili come I/O digitali generici e 9 utilizzabili anche per comunicare con dispositivi via I2C, SPI e UART. Nel mio caso trovavo 8 I/O generici insufficienti, così ho deciso di Continua a leggere

Automatic data upload with Curl - Raspberry PI

automatic data upload with curlOgni tanto è bello cambiare! Magari di poco, ma male non fa: appena finito di sistemare il Raspberry per caricare in automatico i dati con curlftpfs, ho provato un altro modo. Il primo faceva uso di curlftpfs: in parole povere creavo una cartella in locale, dove caricavo il file (che uno script php doveva interpretare) che veniva subito uploadato sul server. Soluzione molto elegante, che purtroppo mi aveva dato qualche problema in fase di scrittura (prima per la sintassi, poi per i permessi con mount ed infine per l'assenza della specifica _netdev...). Con curl è tutto più semplice e rapido, Continua a leggere

Interesting Plugin - PHP in WP

"Allow PHP in Posts and Pages"

Già il nome dice tutto: abbisognavo di inserire del codice PHP nelle pagine del Blog, per una cosuccia che proverò a sviluppare appena gli studi mi daranno qualche oretta di pace e quando arriverà qualche soldino per un Raspberry. Fatto sta che non va bene copiare e incollare il codice direttamente nell'editor.

Problema risolto con questo simpatico plugin , che permette di inserire il codice a patto di richiuderlo tra [php] [/php] .Unica nota che mi ha dato qualche problema: vanno tolti dal codice <?php e  ?>