New entry al laboratorio - Raspberry PI

confezione raspberryE finalmente, dopo tanta attesa, è arrivato! Anzi, di Raspberry ne sono arrivati 2, uno per giocarci un po e l'altro per sotituire il fisso di mio fratello, ormai defunto. Per chi ancora non lo sapesse, il Raspberry altro non è che un single board computer: processore ARM da 700 MHz, 512MB di RAM (ho acquistato la versione B), connettori ridotti all'osso: 1 HDMI, 1 RCA, 1 Jack stereo 2 USB e 1 Ethernet, il tutto in 8.5cm x 5.4cm. Il sistema operativo è ovviamente Linux, in particolare una Debian: Wheezy. Ma sono altri due i fattori che secondo me hanno determinato il successo di questo dispositivo (già 1 milione di pezzi venduti in poco più di un anno): un connettore con 17 I/O digitali (l'idealescheda raspberry per chi volesse usarlo per qualcosa che fosse diverso dal solito mediacenter) ed il prezzo: 25 euro per la versione light e circa 33 per quella completa. In realtà ci vanno aggiunti la SD (utilizzata come memoria e su cui va precaricato Wheezy) e l'alimentatore da 5V e almeno 1A (supponendo di avere già testiera e mouse). Detto ciò si può subito cominciare a giocare con il nuovo arrivato; per il momento sono riuscito solo ad alloggiarlo in un case ad HOC: un comodo alloggiamento di LEGO in cui starà fino a quando non avrò tempo per qualcosa di più resistente e professionale...