Preparazioni inusuali - Mostarda di cachi

Cosa fare con 3 casse di splendidi cachi quasi interamente maturi? Impossibile finirli tutti in qualche giorno, pena mesi e mesi di provante stitichezza... Ecco allora che l'inverno e le mostardasue feste alle porte, suggeriscono di preparare qualche barattolo di salse; e la scelta non poteva che ricadere sulla mostarda di cachi, a dire il vero ricetta aquanto inusuale. O così ho pensato quando, dopo aver cercato per ore, ho realizzato che tutti ricettari a casa ed il web erano avari di ricette... Ho quindi dovuto arrangiarmi provando una ricetta personale... Ed a Natale sapremo com'è! Le dosi per 4 vasetti da 250ml di mostarda sono: 1.5 kg di cachi maturi, 600g di zucchero, mezzo bicchiere di gibò, semi e polvere di senape, due mandarini.

mostarda

Si comincia mettendo a bollire i barattoli da sterilizzare

mostarda di cachi

Si procede unendo la polpa dei cachi, i semi di senape macinati, lo gibò ed i mandarini tagliati a spicchi

mostarda

Si porta tutto a bollore. Quindi si aggiunge lo zucchero e si mescola a fuoco basso, fino a raggiungere la consistenza voluta (circa 30 minuti). Quando il composto è più freddo si aggiunge la senape in polvere

barattoli di mostarda

Intanto si fanno asciugare barattoli e coperchi

mostarda

Si versa la mostarda ancora calda nei vasetti, e si tappa con forza. Il colore non più arancio vivo è dovuto all'aggiunta della polvere di semi di senape, che ha fatto virare la tonatilità

mostarda

Si mettono i barattoli capovolti (non come nella foto)  in acqua calda (ma non bollente), si porta a bollore per 10 minuti e si lasciano raffreddare naturalmente (pena la rottura del vetro!)

mostarda di cachi pronta

Raffreddata ed etichettata!