Blackout

blackout Alla fine di una giornata in cui il blocco dei sistemi informatici del NYSE, della United Airlines e del Wall Street Journal lasciano intravedere le possibilità di un attacco hacker ad ampio raggio (solo parzialmente smentito, nel momento in cui scrivo), e dopo le recenti rivelazioni di un infiltrato del servizio segreto russo, non posso che  porvi alcune semplici domande: quanto pensate che una città possa vivere senza che le pompe dell'acquedotto siano in funzione? Senza che una famiglia possa calare l'acqua? Senza che i distributori di benzina eroghino carburante? E se il blackout durasse più dell'autonomia dei gruppi elettrogeni di un ospedale, cosa succederebbe? Cosa accadrebbe se le migliaia di tonnellate di carne stoccate nei magazzini a temperatura controllata marcissero per il prolungarsi dell'interruzione? Ma ancora peggio... Se le centrali non riuscissero Continua a leggere

Boom rinnovabili e sicurezza

boom rinnovabiliAnche se in "leggero" ritardo, finalmente riesco a scrivere qualcosa anch'io... Il 19 giugno il presidente dell'Autorità per l'energia elettrica il gas e il sistema idrico Guido Bortoni, nel commentare la relazione annuale sullo stato dei servizi, ha affermato che il recente  boom di rinnovabili (nel 2013 la potenza installata ha raggiunto il 37% della totale) presenta il "rischio di nuove inefficienze e di possibili criticità per la stessa sicurezza del sistema". Purtroppo, come sempre più spesso succede in Italia, il grande pubblico ha fatto l'associazione:

Rinnovabili + Rischio + Sicurezza = Se la prendono con le rinnovabili!!    👿

e si è scatenato su internet, scrivendo di tutto. Ma se per una volta si fosse letto (e cercato di capire!) più attentamente l'intervento (e magari anche la relazione), tanti avrebbero capito che nessuno  se la stava prendendo con le rinnovabili, ma si stava evidenziando un  problema da non prendere "sotto gamba"; perché non è che, essendo fonti pulite, siano automaticamente la soluzione a tutti i problemi. Soprattutto sarebbe stato utile conoscere il significato dei termini usati: ad esempio per "sicurezza" di una rete elettrica (il termine che sciuramente ha attirato più critiche) si intende Continua a leggere